lunedì 8 aprile 2013

Quando fare, vuol dire proprio fare

Lo abbiamo fatto a Tiwi. E quando dico fatto, intendo fatto: pensato, scritto, girato, illustrato, animato e montato a Tiwi. Dimenticavo il sound design: pure quello è made in Tiwi. Una volta tutto questo non accadeva: una volta c'erano filiere lunghe così e tutto era complicato, lungo, alle volte (non sempre) frustrante. Il video mi piace perché è onesto. C'è tutto quello che doveva esserci per Bormioli, detto con un linguaggio che secondo noi era quello giusto.

 

Mi piace lavorare in un posto dove immaginare e fare condividono gli stessi uffici. È come un'officina digitale, dove si saldano parole, si limano pixel, si aggiustano i suoni. Dove ci si può confrontare con serenità su come realizzare un manufatto in forma di video. Credo sia una delle ultime vie possibili.
Di certo somiglia a quella che ho sempre avuto in testa e che non riuscivo mai a capire perché non si potesse percorrere. Ora siamo qui, la stiamo percorrendo e mi pare di nuovo divertente, di nuovo sano, di nuovo interessante fare questo lavoro. Per ora il video è finito su Ads of the world e su un manciata di altri siti, tra cui Coloribus e Brillad, a giocarsela con i mastodonti globali. Per il futuro vedremo.









Nessun commento:

Posta un commento